Misure Ismea, al via la cambiale agraria e della pesca

Fino a 30 mila euro in prestito a tasso zero per le imprese grazie alla cambiale agraria e della pesca di Ismea. È scattata infatti la possibilità di presentare le domande con un primo budget complessivo pari a 30 milioni di euro già stanziato dall’Istituto. Attraverso lo strumento della cambiale, autorizzato dalla Commissione europea, le imprese che operano nel settore agricolo, dell’agriturismo e della pesca che hanno subito problemi di liquidità aziendale a causa dell’epidemia Covid-19 potranno beneficiare di credito immediato. Il prestito avrà una durata di 5 anni, di cui i primi 2 anni di preammortamento. L’intervento, grazie all’utilizzo della cambiale agraria e della cambiale della pesca, si distingue da altri strumenti finanziari per la semplicità della procedura e le tempistiche estremamente ridotte che consentono di poter erogare gli aiuti al massimo entro una settimana dalla richiesta.

COME RICORRERE ALLA CAMBIALE AGRARIA ISMEA

Il portale attivato per la richiesta della “cambiale” è: http://www.ismea.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11030

Il modulo di richiesta deve essere compilato e sottoscritto esclusivamente dal soggetto richiedente (in caso di società, dal legale rappresentante) mentre l’invio telematico può essere curato anche da soggetto diverso – quindi di fatto gli operatori CIA possono presentare le richieste, previa registrazione alla piattaforma Ismea (coloro i quali negli anni passati si sono iscritti al portale, ad esempio per il fondo latte, possono procedere al recupero delle credenziali).

Caratteristiche del prestito

Il prestito definito “cambiale agraria” presenta peculiarità atipiche:

  • L’importo non può superare il 50 per cento dell’ammontare dei ricavi del soggetto beneficiario, come risultante dalla ultima dichiarazione fiscale presentata alla data di domanda del prestito, e comunque non superiore a 30 mila euro.
  • Il tasso di interesse è pari a zero per tutta la durata del finanziamento.
  • La durata del prestito è 5 anni, con 2 anni di preammortamento. Rimborso composto da n.3 rate, scadenti rispettivamente a 36, 48 e 60 mesi dalla data di erogazione.
  • Il finanziamento è erogato dopo la firma n.3 cambiali (agrarie o della pesca) di importo e scadenza uguale a quella delle rate di ammortamento del prestito

Documenti da allegare

  • visura Centrale Rischi Banca d’Italia (o di altra Società privata di gestione di sistemi di informazione creditizia) successiva al 31 dicembre 2019.
  • ultima dichiarazione fiscale presentata alla data della domanda di finanziamento; per i soggetti costituiti dopo il 1°gennaio 2019, autocertificazione ai sensi dell’art. 47 del DPR 28 dicembre 2000 n. 445 ovvero altra idonea documentazione dalla quale risultino i ricavi relativi all’ultimo esercizio contabile.
  • Copia del documento d’identità, in corso di validità, del soggetto richiedente o Legale Rappresentante.

ATTENZIONE

  • Al momento sembra sia possibile solo inserire l’anagrafica dell’azienda e stampare la richiesta da firmare (in allegato una stampa di prova), ma ancora non è possibile caricare gli allegati (non è presente il tasto upload documenti), quindi di fatto non si può procedere ad inoltrare la domanda ma solo all’inserimento della domanda di ammissione.
  • il manuale scaricabile dall’applicazione non è specifico per il prodotto “cambiale agraria”, ma è fa riferimento ad altre misure. Nella sostanza comunque la procedura è la stessa.
  • Liquidità 25 – VERSIONE 4 MODELLO ISMEA

Ismea ha rilasciato la Versione 4 del modello (doc. in cartella zip). La versione vigente è Scaricabile anche aprendo il sito l25.ismea.it (non è necessario fare l’accesso)

Maggiori modifiche: aggiunti i riferimenti per consentire anche alle aziende del settore pesca di accedere alla misura

Si fa presente che su su Cia ad oggi non è scaricabile l’ultima versione del modello. Si sta lavorando per l’implementazione.

 

 

 

 

bando Ismea, coronavirus, Covid-19

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: