NOTIZIE IN PRIMO PIANO REGGIO EMILIA

REGGIO EMILIA

Vietato bruciare il materiale vegetale di risulta dei lavori forestali e agricoli

Il Presidente della Giunta regionale Stefano Bonaccini, con Ordinanza n. 43 del 20 marzo 2020 ha stabilito il divieto, valido per tutta la durata dell’emergenza e senza eccezioni, di bruciare il materiale vegetale di risulta dei lavori forestali e agricoli. Sino alla cessazione dello stato di emergenza non si applicano i permessi previsti dall’articolo 58 del Regolamento forestale regionale n. 3/2018.

“La pratica dell’abbruciamento controllato del materiale vegetale di risulta dei lavori forestali e agricoli può causare l’innesco di potenziali incendi boschivi e portare ad infortuni, anche gravi, che potrebbero necessitare di cure ospedaliere o di pronto soccorso e pertanto comportare una notevole attività a presidio del territorio per il monitoraggio dei fuochi da parte dei Carabinieri forestali e dei Vigili del fuoco che verrebbero così distolti da altre potenziali emergenze, nonché un possibile aggravio per il sistema sanitario”, spiegano dalla Regione.

È necessario sospendere la pratica degli abbruciamenti anche perché non rappresenta uno stato di necessità e quindi per ottemperare alle disposizioni tese a limitare la circolazione delle persone.

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: