COMUNICATI STAMPA EMILIA CENTRO

EMILIA CENTRO

“Gelate, api in difficoltà perché i fiori dei frutteti e dell’acacia sono andati perduti: sarà un anno nero per il settore”

ape su fiore
È il commento di Marco Bergami, presidente di Cia – Agricoltori Italiani Centro Emilia a seguito della ennesima ondata di freddo

In Emilia Romagna gli apicoltori sono circa 3.000 gli alveari 87.536 e si stima siano stati prodotte circa 2.000 tonnellate di miele

BOLOGNA – Clima ed emergenza sanitaria stanno colpendo duro il Paese, non risparmiando il settore primario, nemmeno un comparto importante  come quello dell’apicoltura. Sì perché le api, oltre a raccogliere nettare dai fiori dei frutteti, svolgono una importante funzione nel impollinare i frutteti stessi.

“Questa notte la temperatura ha raggiunto minime di 3,5 gradi sotto zero in alcune aree – osserva Marco Bergami, presidente di Cia – agricoltori Italiani Emilia Centro –  una situazione che si va a sommare alle precedenti gelate notturne. Cosicché i fiori sono gelati, le api non raccolgono nettare e su un fiore ‘allessato’ l’impollinazione non serve a nulla. Inoltre gli stessi fiori di acacia, da cui le api traggono un ottimo miele, sono praticamente necrotizzati e quindi anche quest’anno sarà difficile reperirlo. Inutile dire – sottolinea Bergami- che per gli apicoltori sarà una annata difficile, come sarà impegnativo fare bilancio”.

Le api ‘bottinano’ (così si dice in termine tecnico, ndr) polline  e nettare, viene quindi anche a mancare il loro nutrimento. In Emilia Romagna gli apicoltori sono circa 3.000 gli alveari 87.536 e si stima siano stati prodotte circa 2.000 tonnellate di miele.
In Italia sono presenti 55.877 apicoltori di cui, 36.206 produce per autoconsumo (65%) e 19.671 sono apicoltori con partita iva che producono per il mercato (35%). Gli apicoltori italiani detengono in totale 1.273.663 alveari e 216.996 sciami. Il 78% degli alveari totali (984.422), sono gestiti da apicoltori commerciali che allevano le api per professione. In Italia si stima siano state prodotte circa 22.000 tonnellate di miele.

apicoltura, Marco Bergami, miele

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: