ROMAGNA

NOTIZIE IN PRIMO PIANO ROMAGNA

Peste suina, la Romagna al momento non rientra nelle zone infette

RAFFORZATA LA SORVEGLIANZA SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE 

La malattia uccide suini e cighiali, non colpisce l’uomo 

Il 6 gennaio scorso è stato riscontrato un caso di peste suina africana in un cinghiale morto rinvenuto nel comune di Ovada in provincia di Alessandria; è stata delineata un’area infetta che comprende 60 comuni. In seguito sono stati individuati dall’Istituto Zooprofilattico dell’Unità di crisi altri due casi a Fraconalto (Alessandria) e a Isola del Cantone (Genova). La Regione Piemonte ha attivato l’Unità di crisi Regionale per la ricerca di ulteriori carcasse di cinghiali nel territorio, dei controlli negli allevamenti di suini nell’area infetta, per la gestione venatoria e per la messa in atto di ogni altra misura prevista dalle norme necessaria a contrastare la diffusione della malattia.
Il Ministero della salute ha comunicato le zone infette e la Romagna al momento non vi rientra.
Verranno rafforzate al massimo la sorveglianza nel settore selvatico e innalzate al livello di massima allerta la vigilanza sulle misure di biosicurezza nel settore domestico, con particolare riguardo per le operazioni di trasporto e di movimentazione degli animali, di mangimi, prodotti e persone.
In tutto il territorio nazionale è raccomandato di rafforzare l’attività di sorveglianza passiva negli allevamenti suini e di compiere ogni sforzo per rintracciare e testare le carcasse di cinghiali come previsto dal piano nazionale di sorveglianza .
Il ministro della Salute ha disposto la sospensione temporanea delle certificazioni export carne suina macellata a far data dal 7 gennaio 2022 e di prodotti a base di carne lavorati con la suddetta materia prima qualora sia destinata a paesi terzi.
Nel caso capitasse di trovare carcasse di cinghiali morticontattare subito il numero dell’Ausl 051 6092124. Comportamenti corretti, cosa fare cosa non fare – depliant 

Per approfondire: pagina AUsl e pagina ER Salute

Comunicato CIA nazionale

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: