Incontro con la deputata Bonguerrieri (Fdi)

Venerdì 20 gennaio nella sede Cia Romagna a Cesena si è tenuto l’incontro con Alice Bonguerrieri, deputata di Fratelli d’Italia eletta nel collegio uninominale di Ravenna e nel plurinominale Romagna, componente della Commissione giustizia della Camera dei Deputati. All’incontro hanno partecipato il presidente di Cia Romagna Danilo Misirocchi, il presidente di ANP Romagna William Signani e Mirco Bagnari, come supporto alla rappresentanza per CIA Romagna.
Il presidente Misirocchi ha illustrato i principali temi che riguardano l’agricoltura romagnola e le proposte di Cia Romagna, tra cui:

  • La fauna selvatica, su cui CIA è stata l’unica organizzazione in Italia a richiedere la modifica della legge 157 e il passaggio dal concetto di tutela a quello di controllo: tra le problematiche evidenziate ci si è soffermati in particolare sulla presenza sempre più diffusa ed impattante del lupo.
  • L’agricoltura come presidio del territorio, in particolare in montagna con il suo patrimonio zootecnico e silvicolo, messa a rischio spesso dai problemi della burocrazia;
  • Il tema dei cambiamenti climatici e dell’utilizzo della risorsa idrica, con le opportunità offerte dal PNRR per la realizzazione di laghetti ed invasi;
  • La copertura del rischio con le novità legate al nuovo fondo mutualistico nazionale AGRI-CAT;
  • Il problema del taglio del 62% dell’uso dei fitofarmaci e il rischio di una perdita totale di produzioni legate all’ortofrutta, al vitivinicolo e alle colture sementiere;
  • La manodopera e le difficoltà di reperimento , con la necessità di un adeguamento del sistema dei flussi e delle riconversioni e della formazione (sia dal punto di vista tecnico, facendo in modo che questa sia a carico del pubblico, sia dal punto di vista della lingua e della cultura del lavoro). Sempre sul tema della manodopera importante il tema dei buoni lavoro, che necessitano di essere semplificati, e della sicurezza sul lavoro che necessita di norme sostenibili ed applicabili.

Il presidente di ANP Romagna, William Signani, ha ricordato alcuni temi importanti e seguiti dall’associazione di persone, tra cui:

  • La necessità di procedere con un aumento delle pensioni minime;
  • La necessità di dedicare maggiori risorse alla sanità pubblica ;
  • L’importanza di affrontare la questione dell’evasione fiscale per recuperare risorse da dedicare a temi importanti per i cittadini

L’onorevole Bonguerrieri, promotrice dell’incontro, ha sottolineato l’importanza dell’interlocuzione con le rappresentanze territoriali delle organizzazioni economiche per conoscere i problemi del territorio e farsene carico nel suo ruolo di parlamentare, ricordando il lavoro che sta svolgendo anche sul tema delle infrastrutture per favorire uno sviluppo di queste sul territorio della Romagna.

Si è trattato di un primo incontro per avviare un dialogo e un lavoro comune a favore del territorio e delle imprese agricole della Romagna.

25a EDIZIONE DI FATTORIE APERTE, AL VIA LE ADESIONI

Sono aperte le adesioni alla 25° edizione di Fattorie Aperte, che si terrà nelle seguenti domeniche: 7, 14, 21, 28 maggio. Le modalità di svolgimento della manifestazione sono naturalmente subordinate all’evoluzione della situazione sanitaria, pertanto le misure da rispettare per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 saranno quelle in vigore al momento della manifestazione.
Per segnalare la propria partecipazione all’iniziativa è necessario compilare la Scheda di adesione e la Liberatoria per foto e video e inviarle via mail, entro e non oltre venerdì 10 febbraio 2023, al seguente indirizzo: laura.milanesi@regione.emilia-romagna.it

Le fattorie aderenti possono visionare la normativa aggiornata, pubblicata nel sito della Regione Emilia-Romagna ai seguenti link: https://www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus e https://www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus/protocolli-di-sicurezza

Finanziaria 2023

E’ stata pubblicata sul S.O. n. 43/L alla G.U. 29.12.2022, n. 303, la Legge n. 197/2022, Finanziaria 2023, contenente una serie di novità di natura fiscale, in vigore dall’1.1.2023. Sintetizziamo le principali novità per il prossimo anno a beneficio delle attività lavorative.

Finanziaria 2023, gli interventi presentati

Presentato il Disegno di Legge per la Finanziaria 2023 che ha iniziato il suo percorso parlamentare e che vedrà la sua approvazione definitiva prima dello scadere dell’anno.
Di seguito i principali interventi normativi precisando che gli stessi non sono definitivi e potranno subire cambiamenti, anche importanti, in occasione del passaggio alle due Camere.

Il Cupla ravennate, ricostituito, ha incontrato il distretto socio sanitario

Il Cupla, il Coordinamento Unitario Pensionati Lavoro autonomo, si è ricostituito a livello provinciale ravennate e il 5 dicembre 2022 ha incontrato i vertici del Distretto Socio Sanitario di Ravenna, Cervia e Russi. All’incontro era presente anche l’Anp-Cia Romagna, con il presidente Wiliam Signani, insieme ai referenti delle organizzazioni dei pensionati aderenti alle sette associazioni imprenditoriali dell’artigianato, del commercio e dell’agricoltura della provincia di Ravenna: Anap Confartigianato Ravenna, Anpa Confagricoltura Ravenna, Cna Pensionati Ravenna, 50 e più Confcommercio Ravenna, Fipac Confesercenti Ravenna, Federpensionati Coldiretti Ravenna.

Presenti per l’Ausl Romagna Roberta Mazzoni, Direttrice del Distretto Socio Sanitario di Ravenna, Cervia e Russi e per le amministrazione comunali gli assessori ai servizi sociali dei Comuni di Ravenna, Cervia e Russi: Gianandrea Baroncini, Bianca Maria Manzi e Monica Grilli.

Il Coordinatore del Cupla provinciale di Ravenna Casimiro Calistri, rappresentante di CNA Pensionati, è intervenuto portando all’attenzione i punti di interesse del gruppo e ha messo in evidenza come sia importante conoscere il percorso delle Case di Comunità, lo stato di attuazione del piano degli investimenti dell’Ausl della Romagna nel nostro territorio al fine di coinvolgere tutti i pensionati appartenenti al Cupla di Ravenna.

La Dottoressa Roberta Mazzoni dell’Ausl della Romagna, ha sottolineato come il futuro degli investimenti dell’Ausl della Romagna e della sanità in generale dipenda molto dalle risorse derivanti dal PNRR. Tra le linee fondamentali del futuro della sanità territoriale vi saranno percorsi riguardanti la maggiore assistenza domiciliare, con la nuova figura dell’infermiere di famiglia che si dovrà muovere nei territori senza la necessità di essere attivato dai medici di base. La Dirigente Ausl ha ribadito come un ruolo centrale lo avranno le case di comunità coinvolgendo anche il terzo settore. Gli Ospedali di Comunità saranno essenziali: si tratta di strutture che offrono un livello di assistenza intermedia tra l’assistenza in ospedale e al domicilio e accolgono pazienti che hanno bisogno di cure difficilmente gestibili a domicilio.

Nei primi mesi del 2023 il Coordinamento del Cupla di Ravenna incontrerà gli Assessori del Servizio Sociale Associato dei Comuni di Ravenna, Cervia e Russi per fare il punto dei Servizi Sociali nel nostro territorio.

Aggiornamenti Decreti Aiuti ter e quater

Conversione in Legge Decreto Aiuti ter
Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la legge 269/2022, di conversione del cosiddetto Decreto Aiuti
– ter, il quale prevedeva ulteriori interventi straordinari per fronteggiare, o quantomeno contenere
gli effetti sull’economia, dell’aumento dei costi energetici.
Non vi sono state particolari modifiche rispetto a quanto previsto nel decreto originario.
I provvedimenti di maggiore interesse sono quelli relativi al crediti di imposta energia.

Pubblicazione Decreto Aiuti quater

Pubblicato inoltre sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 172/2022 c.d. Decreto Aiuti – Quater che
interviene principalmente in materia di detrazione fiscale 110% e in materia di bonus energetici
prorogando al mese di dicembre 2022 i crediti di imposta già previsti per i mesi di Ottobre e
Novembre.
Di seguito l’analisi dei provvedimenti di maggiore interesse.

DOMANDA DANNI SICCITA’ 2022

Con la Delibera Regionale n°1623 del 28/09/2022 la Regione Emila-Romagna ha delimitato le colture ed i territori colpiti dalla siccità per il periodo da Maggio 2022. Detta determina è stata presentata al Ministero, e siamo in attesa dell’approvazione e pubblicazione in Gazzetta ufficiale . Dal momento della pubblicazione sulla G.u. scatteranno i 45 gg per la presentazione delle istanze. Indicativamente si auspica che la presentazione delle domande possa iniziare verso la metà di novembre.
Come è successo per i precedenti domande legate alle calamità hanno possibilità di fare la domanda tutte le aziende che ritengono di avere avuto un danno sulla PLV totale aziendale pari ad almeno il 30% del periodo ordinario di riferimento da scegliere tra il triennio precedente (2021-2020-2019) o il quinquennio precedente escludendo il valore più basso e quello più alto.
Zone Delimitate: tutto il territorio regionale
Colture:

a) Provincia di Ravenna : Barbabietola da Zucchero, Soia, Mais da Granella, Erba medica, Actinidia,Pero, Susino, Olivo, Vite, Albicocco, Pesco, Nettarine, Patata, Loto;
b) Provincia di Forli’-Cesena: Sorgo, Frumento duro, Pesco, Nettarine, Susino, Pero, Girasole, Mais, Actinidia, Frumento Tenero, Vite, Mais, Erba medica, Cece, Albicocco, Melo;
c) Provincia di Rimini; Pesco, Nettarine, susino, Mais, Patata, Pero, Melo, Albicocco, Girasole, Vite, Olivo, Erba Medica, Frumento Tenero, Frumento Duro, Orzo.
Quindi per agevolare il lavoro da parte dei tecnici incaricati al calcolo dell’eventuale danno si prega di prendere contatta con il proprio Ufficio Cia di riferimento il prima possibile.

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat